Registration is wrong! Please check form fields.

Perché Spitch?

Ci differenziamo grazie al rilascio veloce delle soluzioni, a prodotti out-of-the-box e a una serie di strumenti avanzati, che consentono sia la rapida messa a punto, sia l’ulteriore sviluppo da parte di Spitch o direttamente da clienti e partner stessi.

Riconoscimento da leader di mercato:

  • Jakob Hauser Head of Customer Interaction Management Solutions, Digital Enterprise Solutions

    «Spitch è tra i nostri partner più innovativi nello sviluppo di analisi vocali per l’assistenza clienti, basate su tecnologie vocali e intelligenza artificiale. Questa è la perfetta formula svizzera per un efficiente centro di fidelizzazione omnichannel, dove i clienti scelgono il canale più adatto alle proprie esigenze, dal video alla voce, dalla posta alla messaggistica»

  • Georgy Kravchenko Direttore generale

    “L’implementazione di servizi automatici voice-driven in BPS-Sberbank è un punto di riferimento per l’intero settore bancario. Nei prossimi due-tre anni, le tecnologie vocali costituiranno un fattore di crescita fondamentale per le aziende. BSS ha scelto Spitch come fornitore di piattaforme tecnologiche vocali per la sua capacità di offrire notevoli vantaggi competitivi alle banche che li implementeranno, in combinazione con le funzionalità omnichannel.”

  • Dr. Tanja Samardžić Group leader presso il Language and Space Lab

    "Fino a solo tre anni fa, erano in pochi a credere nella possibilità e utilità dello sviluppo di applicazioni IA nei dialetti dello svizzero-tedesco. Spitch AG, in collaborazione con il Language and Space Lab dell’Universià di Zurigo, ha saputo offrire una prima soluzione di elaborazione linguistica per la gestione dei molteplici dialetti svizzeri. Il nostro lavoro è ora alla base di ricerche sempre più numerose al riguardo” commenta Dr. Tanja Samardžić, group leader del Language and Space Lab, Università di Zurigo.

  • Stefano Mancuso General Manager

    “La collaborazione con Spitch ci ha aiutato a migliorare la nostra offerta aggiungendo i servizi vocali al nostro software. Questo ci permette di fornire un servizio migliore nei campi in cui la voce è il canale di comunicazione preferito. Inoltre, grazie a Spitch, ora siamo in grado di fornire sentiment analysis e biometria, con un conseguente miglioramento della customer experience. Crediamo che la collaborazione tra Spitch e Sistem Evo ridurrà i costi e rafforzerà i servizi offerti. Siamo lieti di collaborare con Spitch per raggiungere insieme i nostri obiettivi”

  • Daniel Walther Responsabile vendite e clienti

    “ti&m, insieme a Spitch, è riuscita a creare eccellenti sinergie nello sviluppo di una app di voice banking per una delle principali banche svizzere. La nostra partnership sembra avere tutte le carte in regola per offrire ai clienti esperienze appaganti e soddisfacenti, e ci capiamo allo stesso modo dei nostri server – al volo!”

  • Dr. Enrico Reboscio CEO di ‘Dotvocal’

    “Siamo lieti di collaborare con Spitch, un’azienda innovativa che porta le tecnologie vocali in una nuova dimensione. La nostra esperienza di lunga data e completa nello sviluppo di soluzioni personalizzate di fascia alta, insieme alle più moderne tecnologie vocali, ci consentirà di continuare a soddisfare le esigenze dei clienti che diventano giorno dopo giorno più esigenti. Inoltre, grazie a soluzioni all’avanguardia per l’analisi del sentiment, il rilevamento delle emozioni e la biometria vocale, possiamo aiutare i nostri clienti a comprendere e a servire meglio i loro clienti. Oltre a integrare in modo ottimale le nostre soluzioni, Spitch ci offre l’accuratezza e la flessibilità che i nostri clienti ci richiedono”

  • Andrea Bonavita Head of Innovation

    “Il cliente è la nostra “felice ossessione”, ed è al miglioramento dei suoi processi che mettiamo a disposizione la nostra esperienza nel BPO. La collaborazione con Spitch è stata da subito costruttiva e naturale, proprio come la voce: il nostro obiettivo è di individuare insieme settori di intervento dove poter mettere a frutto le reciproche competenze innovative”.